Panini al latte

panini al latte e semi di papavero

Qualche tempo fa,ero alla ricerca di una nuova ricetta per preparare dei panini al latte.
Come faccio spesso quando non ho di mio una ricetta già collaudata,mi ritrovo a girovagare nel web,spesso sui blog amici,altre volte capito su alcuni blog a caso e a volte trovo si ricette interessanti a cui ispirarmi,ma spesso non ciò di cui ero inizialmente alla ricerca.
Anche in questo caso non avevo trovato nulla che mi convincesse totalmente così avevo abbandonato l’idea di preparare i miei panini.
La fortuna però arriva sempre quando meno te lo aspetti,così una mattina apro i miei social,ed ovunque trovo foto di panini…si proprio panini al latte.
Sono corsa immediatamente a leggere la ricetta e mi ha conquistato,è stato amore a prima vista,Elisa in questo caso è stata la mia vera salvatrice.
Ecco quindi che mi sono subito messa all’opera ed ho preparato anche io i panini al latte,a differenza della ricetta originale che trovate qui sul blog di Elisa,io ho fatto panini un pò più grossi e sopra li ho ricoperti con tanti tanti semi di papavero.
Sono ottimi per la colazione:potete farcirli con burro,marmellata o crema di nocciole,ma sono ottimi anche ripieni di affettati o mousse salate per un brunch o un aperitivo in compagnia.
Insomma ormai li ho provati e riprovati e me ne sono innamorata sempre più ad ogni sfornata.

 

 

Read more

Christmas waffle

waffle speziati

Domani è Natale…
Questa è la notte più magica e domani il giorno più bello e tanto atteso dai più piccoli.
Quando ero piccola ricordo che la sera della vigilia non volevo mai andare a dormire,volevo aspettare Babbo Natale,volevo aspettare l’omone vestito di rosso che portava i regali a tutti i bambini del mondo.
Ogni anno ricordo mille storie per farmi convincere ad andare a nanna,ma ancora più forte è il ricordo che una volta sdraiata nel letto mi ripromettevo di non addormentarmi finchè non avrei visto il grande vecchio.
Poi ovviamente dopo poco crollavo in un sonno profondo e mi risvegliavo il mattino seguente.
Ogni anno restavo incredula davanti ai regali ricevuti,ogni anno era sempre una gioia nuova.
Oggi vorrei disperatamente ritrovare quella magia,vorrei ancora avere il batticuore nell’aprire un regalo la mattina di Natale,vorrei avere ancora quell’innocenza che mi faceva dire “stanotte non dormo,aspetto Babbo Natale”.
Ma come si fa per ricreare quella magia perduta?
Io credo che dovemmo iniziare a ricercarla nei piccoli gesti,ecco perchè io voglio immaginarmi domani mattina appena sveglia,in cucina a preparare questi buonissimi waffle speziati e gustare una lenta colazione con tutta la mia famiglia sorseggiando cioccolata calda,guardando film natalizi rigorosamente in pigiama.
E voi come vi immaginate la mattina di Natale?
Qui di seguito vi lascio la ricetta dei Christmas Waffle e se volete preparare anche voi un’ottima cioccolata calda in tazza come ho fatto io,trovate la ricetta della mia amica Serena qui su iFood.

Read more

Pangoccioli

pangoccioli

 16 giorni a Natale e qui l’atmosfera fatica ancora ad entrare dentro di me.
Mi guardo intorno e vedo luci e lucine ovunque,vedo tutta la gente felice,alla ricerca magari del regalo perfetto per sorprendere qualcuno di speciale.
Ho sempre pensato che i regali fossero un modo per dimostrare alle persone care il proprio affetto,per quello ho quasi sempre amato regalare cose fatte da me,perchè preparandole durante tutto l’anno,potevano capire che erano nei miei pensieri sempre.

E per quanto io sia sempre stata e resti tutt’ora una fanatica del Natale e delle decorazioni natalizie,credo che quest’anno,dentro si sia spezzato qualcosa.
Capisci che i regali spesso sono “forzature” e non dimostrazioni d’affetto fatte col cuore.
Capisci che nemmeno il freddo a volte ti fa stare più vicino alle persone.
E allora il ricordo di quei giorni di festa passati e vissuti davvero in armonia,ti riempie di malinconia.
Le canzoni di Natale, i film, i cartoni, i cesti pieni zeppi di frutta secca e dolci di ogni tipo,no…p
er questo Natale vorrei solo la stessa magia di quando credevo ancora a Babbo Natale.
Vorrei un po’ di pace.
Vorrei che la cosa più importante fosse avere accanto le persone care.
Ovviamente non è da me arrendermi così,quindi la magia sto comunque cercando disperatamente di ritrovarla.
Accendo il forno e cuocio biscotti,accendo le candele,mangio mandarini…solo per andare a ricercare quei profumi e quelle sensazioni dimenticate.
Ecco quindi che nel mio ricercare tutto questo,mi sono finalmente regalata il tempo per preparare questi buonissimi Pangoccioli che ho visto prima 
qui da Giorgia e poi anche da Veronica.
Sono davvero sofficissimi,nulla a che vedere con i sapore “di plastica e conservanti” di quelli che si comprano…insomma me ne sono innamorata e mi sono chiesta perchè non li ho fatti prima.
Insomma sono l’ideale per le lente colazioni di quest lungo ponte o per le merende con i vostri bambini,preparateli e non ne resterete delusi.

Read more

Pancake senza uova e senza latte

pancake senza latte e senza uova

L’aria si sta facendo sempre più fredda,la prima neve è comparsa sulle montagne ed io ho sempre più voglia di momenti al rallentatore,momenti per me per godere a pieno di tutte le sensazioni ed emozioni che sto vivendo ultimamente.
Ultimamente sono sempre sbadata,mi dimentico le cose,sono sempre di corsa e faccio tante cose ma tutte fatte male,necessito proprio di rallentare ma al momento le ferie sono ancora un traguardo lontano.
Nel frattempo però cerco questo rallentamento nelle lente colazioni che mi concedo non solo nel weekend,nel caffè al bar con le amiche,nella birra la sera dopo lavoro con le colleghe,nella serata sotto al piumone a guardare un film strappalacrime…
Oggi però il mio momento al rallentatore che voglio condividere con voi è questa golosa colazione che si può trasformare in uno sfizioso brunch domenicale a seconda dei vostri gusti.
Dopo tanto ricercare cose elaborate,ecco che alle volte tornare a cucinare dei semplici pancake ti mette un’allegria pazzesca,specie se li prepari senza latte e senza uova così in un piccolo gesto curi anche il tuo organismo.
Io li ho farciti con del prosciutto ma nulla vieta di ricoprirli con abbondante sciroppo d’acero o marmellata.

 

Read more